Tinteggiature e trattamenti protettivi

Tinteggiatura e trattamenti per le murature interne ed esterne

Trattamento di rivestimenti in pietra e mattoni "faccia a vista"

Nelle pietra naturali,nei mattoni a vista e nei materiali lapidei in generale, il degrado per l'esposTrattamento mattonciniizione è favorito principalmente dall'ambiente esterno, dalla natura e porosità del materiale ed alla resistenza meccanica.
L'azione degli agenti atmosferici provoca un'alveolazione superficiale e un degrado della malta di allettamento, l'azione chimica dell'anidride solforosa presente nell'aria in combinazione con l'acqua, si trasforma in acido solforico ed aggredisce il calcare trasformandolo in gesso, di conseguenza il gesso essendo parzialmente solubile all'acqua, viene disciolto dalla pioggia stessa.
Il trattamento consigliato è una tinteggiatura ai silossani che impedisce la penetrazione di aggressivi chimici, regolando allo stesso tempo l'assorbimento e l'idrofobia del supporto lasciando inalterato l'aspetto estetico.

Tinteggiatura di intonaco nuovo a base cemento

I nemici degli intonaci sono numerosi e nella loro azione disgregante agiscono differentemente, nelle zona ad elevato inquinamento gli agenti solfatanti come i gas di scarico e riscaldamento reagiscono con l'acqua formando acido solforico diluito che ha un'azione disgregante sulla pietra calcarea.
Un ulteriore nemico dell'intonaco è causato da alghe e licheni che si sviluppano sulle superfici esterne causando deterioramenti e danni per lo più estetici; l'acqua che penetra nei pori dell'intonaco trasformandosi in ghiaccio, aumentando di volume, porta alla distruzione dello stesso, inoltre i sali solubili penetrano nei materiali edili attraverso meccanismi di assorbimento che comporta la disgregazione del supporto.
Di conseguenza il nostro obiettivo sarà di proteggere l'intonaco attraverso rivestimenti sintetici che conferiscono doti di resistenza meccanica oltre che di idrorepellenza.
Se nell'intonaco sono presenti delle cavillature, (la famosa "ragnatela") ovvero fessure statiche di dimensione inferiore ad 1 millimetro causate dal ritiro idraulico del materiale, si consiglia di usare una tinteggiatura riempitiva.

Tinteggiatura e trattamento del calcestruzzo

Tinteggiatura calcestruzzoLa tinteggiatura del calcestruzzo è rivolta esclusivamente alla sua protezione con prodotti specifici per evitare il fenomeno della "carbonatazione".
La porosità e la permeabilità che contraddistingue i manufatti in calcestruzzo, rendono possibile la penetrazione di acqua in profondità e l'aggressione dei fumi e gas urbani, il processo di degrado, inizia quando anidride carbonica e solforosa penetrano nel calcestruzzo riducendo l'alcanilità che protegge i ferri d'armatura e dando inizio all'ossidazione degli stessi, prendendo il nome di "carbonatazione".
L'armatura ossidata aumenta di volume formando le prime crepe nel calcestruzzo e compromettendo con il tempo la stabilità della struttura.

Risanamento di intonaci affetti da umidità di risalita

L'acqua è il fattore principale del degrado nei materiali da costruzione, i quali subiscono aUmidità di risalitaggressioni da erosione superficiale, aumento del volume in caso di gelo e perdita di capacità isolante, l'attecchimento e la crescita di microorganismi causati dall'acqua che scioglie e trasporta i sali.
L'umidità di risalita è originata dall'acqua superficiale del terreno o profonda della falda freatica, manifestandosi nella fascia bassa dei muri e inumidisce la muratura sino ad un'altezza di 3-4 metri, umidità salita per capillarità.
Nei capillari l'acqua sale in funzione della sezione degli stessi e in relazione della temperatura, pressione e concentrazione salina, più il muro è umido e più contiene sali quali solfati di magnesio, di sodio, di calcio e potassio, si pensi che per un metro quadro di muratura con spessore di cm. 30 ed umidità del 18%, sono presenti circa 97 litri di acqua. Questi 97 litri di acqua contengono in media 2/3 kg. di sale  che nelle giornate umide assorbono acqua comportando un aumento del volume di 2/3 volte, provocando il costante e continuo degrado della muratura sino allo stadio più profondo.
Si consiglia di intervenire facendo in modo che l'acqua che entra nella muratura sia uguale a quella che esce, in quanto maggiormente l'acqua riesce ad infiltrare, maggiore sarà l'altezza di risalita, quindi attraverso il nostro ciclo di ripristino (intonaco macroporoso,rasante a base calce,tinteggiatura ai silicati), si accellera l'evaporazione dell'umidità, con il risultato che l'intonaco rimane maggiormente asciutto,il livello di umidità scende ed i sali rimangono disciolti nell'acqua nei bassi strati.

Risanamento di pareti deteriorate dalla presenza di muffe

Tutti i prodotti per la tinteggiatura delle superfici edili sono in misura diversa soggetti all'aggresTinteggiaturasione biologica, funghi alghe e licheni possono degradarli in maniera diretta, formando patine e macchie deturpanti ai fini del lato estetico.
In particolare le tinteggiatura ad acqua, per loro stessa natura, sono più di altri prodotti esposte a questo tipo di degrado, trovando facile propagazione sopratutto in presenza di sostanze organiche.
Il problema si evidenzia principalmente con il fenomeno della condensa superficiale, che si forma sulle pareti dei locali più esposti o nei punti freddi, o nei locali che difettano di aereazione.
Per quanto riguarda la salute dell'uomo, la presenza di alcune specie funghi negli ambienti interni, può causare micosi e gravi allergie alle vie respiratorie, ai vasi sanguigni ed alla pelle. In caso di presenza di muffe alle pareti, la stessa và igienizzata attraverso un ciclo chimico/fisico degli organismi infettanti per ripristinare la situazione di integrità della superficie, attraverso tinteggiature lavabili antimuffa ed antialga.
Lo stesso ciclo di tinteggiatura và effettuato per risolvere i problemi di condensa, causati dalla differenza di temperatura tra l'ambiente interno e l'esterno, rilevato nei punti più freddi della casa, causando il ristagno del vapore acqueo e quindi la formazione della condensa. Di conseguenza, la condensa agevola la formazione di muffa ed infesta gli ambienti di batteri.



La nostra Impresa Edile, nel settore della Tinteggiatura, opera nelle Marche in tutta la provincia di Ancona







. <<Precedente                                            Home                                            Site-Map


Web Analytics