Rivestimenti esterni

I rivestimenti ceramici sono costituiti da numerosi elementi simili di materiale ceramico (piastrelle, lastre ecc.ecc.) che accostati tra di loro, compongono un sistema di facciata continuo ed omogeneo, tali rivestimenti vengono applicati esclusivamente per adesione con malte o collanti senza l'utilizzo di alcun tipo di ancoraggio meccanico.
Un rivestimento ceramico presenta raramente fenomeni di degrado superficiale, grazie alle elevate caratteristiche di resistenza all'usura, all'abrasione, al gelo ed agli sbalzi termici. Nonostante le ottime proprietà dei rivestimenti ceramici, possono essere soggetti a deterioramento arrivando a volte al distacco ed alla caduta di buona parte del rivestimento stesso. Le cause che portano a questo tipo di degrado sono imputabili ad errori di progetto e/o di esecuzione, l'impiego di materiali di scadente qualità, l'incompatibilità tra il rivestimento stesso ed il supporto.
Per il sistema di rivestimento ceramico, essendo sottoposto ad elevate sollecitazioni meccaniche è necessario che il materiale costituente lo strato di adesione, sia in grado di soddisfare un ancoraggio forte al supporto Rivestimentimediante le sue caratteristiche adesive e di coesione, possedere una struttura compatta e poco porosa per contrastare eventuali infiltrazioni/assorbimenti di acqua che diminuirebbero la resistenza meccanica e la resistenza agli attacchi chimici, possedere compatibilità di tipo elastico tra il supporto murario ed il rivestimento in modo da uniformare i comportamenti di deformazione con i movimenti dei vari strati.
I materiali per la realizzazione delle fughe e dei giunti di dilatazione, assumono una notevole importanza in quanto, oltre a determinare l'aspetto estetico del sistema di facciata, svolgono una importante funzione protettiva del rivestimento, l'operazione di stuccatura và eseguita rispettando la tempistica determinata dalle caratteristiche del rivestimento, il sigillante deve possedere un'ottima elasticità per assecondare i movimenti del rivestimento, deve inoltre avere buone caratteristiche per resistere agli attacchi degli agenti chimici e una buona permeabilità all'acqua per impedire le infiltrazioni al di sotto del rivestimento.
Le caratteristiche di degrado dei rivestimenti ceramici possono essere ricondotti quindi a difetti dovuti alla preparazione dei supporti, a utilizzo improprio dei prodotti ed a un'esecuzione approssimativa della posa in opera che provocano un alterazione delle azioni degradanti dell'ambiente tra cui:
effetto meccanico è l'effetto combinato di vento e pioggia che ne favorisce l'erosione, la cavitazione e l'aumento della pressione idrostatica superficiale delle fughe con conseguenza di infiltrazioni d'acqua tra gli strati che rilassano il collante riducendone la resistenza, duranti i mesi freddi possono gelare provocando tensioni nel rivestimento e causarne il distacco.
Agenti chimici aggressivi aumentano gli effetti del degrado dovuto alla pioggia, sono causati dall'inquinamento atmosferico provocato dal riscaldamento domestico, dal traffico e dagli scarichi gassosi industriali.
Azione termica dinamica sul rivestimento, che nell'arco dell'anno è sottoposto a notevoli escursioni termiche che comportano ciclici fenomeni di dilatazione e di contrazione. Dal momento che i diversi materiali che compongono il rivestimento hanno differenti coefficienti di dilatazione termica, è importante in fase di progettazione, una adeguata valutazione dei prodotti che costituiranno gli strati del rivestimento.
Sollecitazioni a fatica indotte dalle azioni termiche sono movimenti causati dalle azioni termiche ambientali che provocano una serie di sollecitazioni cicliche sullo strato di adesione, quindi se agli inevitabili fenomeni di dilatazione e contrazione del rivestimento non corrisponde una analoga capacità di deformazione del sottofondo, si verificheranno incontrollati movimenti tra i due strati che provocheranno tensioni e la fatica originata dal ripetersi ciclico sugli stati tensionali, determina il deterioramento del collante o malta cementizia con la caduta delle proprietà adesive.
Deformazioni plastiche della struttura riguardano le strutture in cemento armato, che per sua natura presenta fenomeni di ritiro che devono essere attentamente valutati per garantire la durabilità di un rivestimento ceramico, il calcestruzzo dal momento del getto alla sua completa maturazione, può raggiungere 1 mm. di ritiro per ogni metro di struttura, conseguentemente nel caso in cui una trave di cemento armato lunga 5 metri si possono verificare fenomeni di ritiro fino a 5 mm. che dovranno essere assorbiti dallo strato di adesione e dall'elasticità dei sigillanti di stuccatura delle fughe.
I giunti di dilatazione in fase di realizzazione sono ovviamente vincolati dall'aspetto architettonico dell'edificio, dalla posizione delle strutture portanti e dalla presenza di eventuali giunti di dilatazione delle strutture dell'edificio. Nelle normali condizioni di esercizio del rivestimento tutte le azioni degradanti sopra descritte agiscono contemporaneamente aumentando la velocità del degrado, per questi motivi il sistema di rivestimento deve essere adeguatamente progettato mettendo in atto quegli accorgimenti che possono assicurare una adeguata durabilità dell'opera, prevedendo inoltre giunti elastici di frazionamento ad ogni marcapiano in orizzontale e circa ogni 3 metri in verticale, in ogni caso frazionando i riquadri di circa 9-12 metri. Distacco_intonaco
Con la termografia si possono rilevare i distacchi dei sistemi di rivestimento (intonaci,lastre di pietra, pellicole pittoriche, piastrelle, ceramiche, ecc. ecc.) sfruttando le proprietà coibenti dell'aria a riposo, quando si produce un distacco con formazione di camera d'aria tra rivestimento e supporto, il comportamento termico della superficie cambia, quindi sfruttando l'irraggiamento solare e/o modificando volutamente la temperatura delle pareti (per quelle non irraggiate), con la termografia si può creare una mappa precisa delle zone su cui intervenire con un notevole risparmio di costi da parte del committente.



La nostra Impresa Edile, nel settore dedicato ai rivestimenti esterni, opera nelle Marche e in tutta la provincia di Ancona.





<<Precedente                                                    Home                                                             Site - Map


Web Analytics