termografia    Operatori certificati II Livello   UNI EN 473 - ISO 9712     IT/TT - Termografia
               settori:  Civile  -  Impianti Industriali  -  Patrimonio Artistico
                  Accreditati da:  CICPND  -  AIPnD  -  SINCERT  -  ACCREDIA

Infiltrazioni e umidita' nelle murature

Spesso, le cause dell’umidità e delle infiltrazioni che si verificano, non sono facilmente individuabili. La presenza di umidità nelle murature e negli ambienti è una delle cause principali di degrado e di insalubrità di un edificio, si manifesta attraverso macchie, muffe, distacco o disgregamento degli intonaci e dei rivestimenti, degradazione di malte e mattoni, efflorescenze. Tutti segnali che possono anche essere indicativi di fenomeni di più vasta portata, quali la stabilità stessa degli edifici, la putrefazione delle strutture lignee, la disgregazione delle fondazioni. Per un risanamento efficace e duraturo, è fondamentale determinare l’origine delle infiltrazioni e intervenire sulle cause.

Infiltrazioni1) umidità di risalita, fenomeno di risalita capillare nelle murature a contatto con terreno umido o falda freatica,si tratta di una forma di umidità molto frequente e piuttosto complessa, ha partenza dal terreno sul quale è stato edificato lo stabile e può essere imputata all'azione di acque disperse di scorrimento o di falda freatica. Nel primo caso, vengono quasi sempre evidenziati difetti di costruzione o inadeguate operazioni di ordinaria manutenzione degli edifici, nonché opere di urbanizzazione primaria non sufficienti (raccolta ed incanalamento difettosi delle acque bianche o meteoriche, insufficiente protezione delle fognature etc.), è comunque una forma di infiltrazione e crea umidità ben localizzata e con caratteristiche facilmente identificabili le macchie sono presenti sui muri perimetrali ed interessano generalmente solo una parte dell'edificio, la soglia dell'altezza di risalita presenta una notevole oscillazione annua. Nell'umidità da falda, l'acqua, proveniente da una falda freatica sotterranea poco profonda in comunicazione diretta con l'acqua meteorica e con quella che si produce per lo scioglimento della neve, tende a risalire verso la superficie o piano di campagna, con una velocità doppia rispetto al grado di capillarità del terreno; diversamente dalla prima forma, questo secondo tipo di umidità interessa l'edificio in maniera uguale e simmetrica, in rapporto anche all'uniformità dei materiali adoperati, con un'altezza di risalita massima nelle zone d'ombra e minima in quelle soleggiate.
Umidita_risalita
2) Infiltrazioni da acqua meteorica, umidità su superfici esterne delle murature, conseguenza diretta delle precipitazioni atmosferiche e dovuta alla scarsa protezione dei muri esterni o delle coperture, provocata da infiltrazioni e perdite in corrispondenza di quelle parti della costruzione a diretto contatto con acqua, quali murature confinanti con terreni umidi, cisterne, impianti idrosanitari, scarichi, pluviali, coperture.

3) Umidità da condensa ne abbiamo parlato abbondantemente nel capitolo Condensa muffa, fenomeno superficiale e interstiziale delle pareti, nel bagno, in cucina o in un seminterrato le macchie e gli aloni di umidità si manifestano in inverno a causa dell’umidità di condensa, ossia l’umidità sotto forma di vapore che, toccando una superficie fredda, si trasforma in acqua. L’umidità di condensa può formarsi anche al di sotto dei pavimenti, per esempio sotto le mattonelle, dove la muffa tra le fughe ne crea il distacco, o sotto un rivestimento in parquet, dove si verificano rigonfiamenti.

Infiltrazione4) Infiltrazioni di origine accidentale, riguardano tutta la serie di "incidenti" che possono capitare dentro la propria casa a seguito di rotture di tubazioni da impianto.

5) Umidità di costruzione, si verifica nella struttura durante e immediatamente dopo i lavori di costruzione o ristrutturazione, per presenza di acqua nella preparazione a umido dei materiale edili e alla sua evaporazione durante le fasi di consolidamento, e quindi per insufficiente prosciugamento dei muri, normalmente il prosciugamento dei muri avviene piuttosto lentamente ed è in funzione sia della struttura che dello spessore del materiale utilizzatosi tratta di una causa di umidità che a seconda dei casi può essere transitoria o permanente, ma in entrambi i casi, ha comunque, notevoli ripercussioni sotto il profilo igienico sanitario, oltre che sulla stabilità complessiva dell'edificio, soprattutto quando essa si manifesta in percentuali significative. Fattori favorevoli ad un aumento della velocità di prosciugamento sono innanzitutto, una buona esposizione solare, la stagione estiva, un razionale e dimensionato riscaldamento artificiale, nonché un sufficiente lasso di tempo libero prima dell' occupazione.
La termografia a raggi infrarossi tende a evidenziare e a misurare la distribInfiltrazioneuzione delle temperature superficiali di un materiale o di un oggetto quando questi venga sottoposto a riscaldamento; qualora venisse evidenziata un'anomalia della distribuzione in superficie del calore (zone più riscaldate rispetto ad altre etc.) queste possono essere indicative di dilatazioni o di microfessurazioni delle murature, sollevamenti di rivestimenti ed altre alterazioni prima che queste diventino sede di muffe, di incrostazioni o di depositi salini; tali zone possono essere evidenziate grazie a delle variazioni di colore la cui intensità crescente è misurabile secondo una scala di valori denominata termogramma. Con tale sistema, si riesce ad individuare ogni tipo di infiltrazione, inoltre, viene utilizzato anche per valutare il grado di isolamento termico di un edificio.



La nostra Impresa Edile, nel settore dedicato alla Termografia, esegue perizie termografiche certificate per la ricerca di infiltrazioni d'acqua, nelle regioni Marche, Umbria, Abruzzo e Emilia romagna.








<< Precedente                                         Site-Map                                           Home


Web Analytics